“Torneremo a scuola” una canzone-omaggio a chi la scuola la vive

Un omaggio a tutto tondo a chi vive il mondo della scuola, da una parte all’altra del banco. Si intitola “Torneremo a scuola” ed è la nuova canzone di Giuseppe Anastasi pubblicata venerdì 19 marzo

Un brano nato per inviare un segnale di gratitudine ai bambini, un messaggio di speranza per loro, perché possano tornare a vivere la loro vita.

Un brano dedicato, al tempo stesso, ai “grandi”, con la speranza che si ricordino di quanto è bello essere bambini ed anche a insegnanti, assistenti, dirigenti.  Persone che hanno scelto un mestiere importante e pieno di responsabilità.

“Torneremo a scuola” è un brano corale, in tutti i sensi – spiega l’autore Giuseppe Anastasi – c’è un bellissimo coro di bambini che mi accompagna nei ritornelli.. e non solo!

La canzone è stata scritto in “coro”, insieme agli amici e colleghi Giulia Anania, Morgana Giovannetti e Daniele Coro, penne sempre sensibili alle tematiche sociali“.

Prodotto e arrangiato da Daniele Coro, “Torneremo a Scuola” racconta come la pandemia sta limitando e cambiando le abitudini dei bambini.

Dalla faticosa didattica a distanza alla reclusione forzata in casa, che non permette ai più piccoli di poter godere della spensieratezza tipica dell’infanzia.

Il cantautore palermitano Giuseppe Anastasi ha scritto, tra gli altri, per Arisa, Noemi, Emma, Anna Tatangelo, Michele Bravi.  

Nel 2009, proprio con Arisa vince Sanremo Giovani con la canzone “Sincerità” che si aggiudica anche il premio della critica “Mia Martini” ed il premio “sala stampa TV e radio”.  

Nel 2010 partecipa di nuovo a  Sanremo con la canzone “Malamorenò” (Arisa), brano estratto dall’album omonimo di cui Giuseppe è autore  di tutti i testi.

Nel 2012 terza partecipazione al  Festival di Sanremo con “La notte”, seconda classificata, vincitrice di 4 dischi di platino e canzone italiana più venduta del 2012, estratta dall’album di Arisa “Amami” dove Giuseppe è autore di 8 brani, tra i quali “L’amore è un’altra cosa” ed “Il tempo che verrà”, inserita nel film di Ricky Tognazzi  “Tutta colpa della musica”.

Nel 2014, alla quarta partecipazione, vince il secondo Sanremo, sempre con Arisa, con la canzone “Controvento”, che registra due dischi di platino.

Nel 2016 è la volta di “Guardando il cielo”, quinta partecipazione al Festival  e disco d’oro. Nel 2017 partecipa per la sesta volta a Sanremo con la canzone “Il diario degli errori” scritta insieme a Cheope e Federica Abbate e portata al successo da Michele Bravi, vincitrice di due dischi di platino.

Nel 2018 ha pubblicato il suo primo disco di inediti “Canzoni ravvicinate del vecchio tipo” che vince la Targa Tenco come “Migliore Opera Prima ”. È del 2020 la pubblicazione del suo ultimo album “Schopenhauer e altre storie”.