Uno degli ultimi atelier di tessitura a mano italiani compie 100 anni

Un laboratorio in cui i fili intrecciano le trame, inventato e retto da donne da ben quattro generazioni, che compie 100 anni.

Accade in Umbria, dove l’atelier di tessitura a mano “Giuditta Brozzetti” compie un secolo di tradizione e saper-fare ed è intriso di modernità.

Fondato nel 1921 a Perugia da Giuditta Brozzetti è uno degli ultimi atelier di tessitura a mano d’Italia, dove si realizzano tessuti ispirati alla tradizione tessile medievale e rinascimentale preservando antiche tecniche e saperi.

Dalla peculiarità esclusivamente femminile, il laboratorio è passato di madre in figlia per quattro generazioni; trasformandosi e adeguandosi alla personalità di ogni donna della famiglia, ma rimanendo al passo con i tempi. 

Oggi con sede nella duecentesca chiesa di “San Francesco delle Donne” a Perugia, l’attività si è reinventata aprendo le porte al pubblico diventando così museo-laboratorio.

Marta Cucchia, quarta generazione, custodisce con passione il patrimonio artistico del laboratorio attraverso la realizzazione di stoffe tradizionali insieme allo sviluppo e la progettazione di linee contemporanee.

Ultimo importante progetto è la collaborazione con la maison Fendi all’interno dell’iniziativa “Hand in Hand“.

Il laboratorio è stato selezionato per rappresentare la regione Umbria, nell’interpretazione dell’iconica Fendi Baguette. 

Fonte e foto: comunicato