Achille Lauro: in 12mila per “la musica suona e le opere d’arte si creano”

Innumerevoli applausi e una scaletta densissima, Achille Lauro ha calcato il palco dell’Ippodromo SNAI San Siro e accolto il pubblico del Milano Summer Festival con un live irripetibile.

La musica suona e le opere d’arte si creano” è stato il filo conduttore della serata in cui Achille Lauro ha svelato il progetto NFT live SUPERART ideato Da De Marinis Group insieme agli studenti della BigRock school con i partner PwC Italia, LIVENow e The Nemesis.

Un progetto di arte generativa “sound-reactive” sulle note di Solo noi, Roma, Marilù, Rolls Royce, C’est  la vie realizzato interamente a scopo benefico.

Le opere saranno poi messe all’asta come NFT in autunno, al termine del tour, su Crypto.com a supporto dell’Associazione “Comitato Maria Letizia Verga” per lo studio e la cura della leucemia del bambino.

Tanti i momenti che hanno reso indimenticabile la serata: accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia, Lauro ha mandato in delirio tutti i 12.000 presenti con il suo show eclettico in 5 atti preceduti da suoi monologhi e seguiti dalle sue hit.

Domenica, 1969, Femmina, Zucchero, Fiori rosa, Stripper nuovamente a cavallo del toro meccanico, 16 marzo e Rolls Royce, quest’ultima impreziosita dalla speciale esibizione insieme a Boss Doms.