Cesare Cremonini, “sto affrontando il nuovo album nel modo più pericoloso e coraggioso possibile”

Cesare Cremonini sta lavorando al nuovo album e continua a tenere costantemente aggiornati via social i suoi fan.  “Se non a voi, a chi?” – scrive infatti ai follower su Instagram – Non sono contento fino a quando non arrivo a conoscere l’intera anatomia (se intendiamo le opere musicali come esseri viventi) di una mia canzone. Non è una malattia ma le canzoni sono fiere selvatiche, predatori e predatrici e non esiste una forma di rispetto maggiore della conoscenza”.

Arrivo al momento di iniziare la produzione vera e propria, quella in cui risuono o faccio registrare dal vero ogni strumento che voglio non sia virtuale dai musicisti che amo o che stimo, in cui spero di sapere rispondere ad occhi chiusi a qualsiasi domanda o dubbio, anche perché serve per aiutare i tecnici e gli ingegneri a lavorare meglio”, spiega l’artista.

Voi direte, giustamente, e a noi che ce frega, ed è giusto così, ma guardandomi intorno, ad essere sincero, non trovo altri a cui dirlo – continua – Tocca a voi starmi dietro, ogni tanto”.

Cesare è molto soddisfatto di questo nuovo progetto: “stiamo lavorando bene e in modo del tutto visionario. Non mi importa nulla se non di creare la cornice e il quadro di visioni artistiche. Quindi sto affrontando il nuovo album nel modo più pericoloso e coraggioso possibile”.

Ma Cremonini è anche impegnato con un altro grande progetto, a breve infatti debutterà come regista. “Tenderstories, società attiva nella produzione audiovisiva e Papaya Records, società di produzione cinematografica, saranno i produttori di un film dedicato a #LucioDalla, di cui sarò autore del soggetto e regista”, ha fatto sapere qualche settimana fa.

(credits Instagram)