Dardust: arriva ‘Impression, Skyline’ che anticipa il nuovo progetto discografico

Si intitola Impression, Skyline il nuovo brano di Dardust e secondo “quadro” del nuovo progetto discografico Urban Impressionism, fuori in autunno, in uscita Venerdì 12 luglio.

Con una carriera decennale che vanta un palmarés di oltre 95 dischi di platino, Dardust è pianista, produttore e compositore tra i più influenti e premiati.

Artefice di uno stile personalissimo e innovativo, sta ridisegnando i confini di classico e contemporaneo gettando la sua musica ben oltre le definizioni e creando da sempre atmosfere non convenzionali in un equilibrio perfetto tra pianoforte ed elettronica.

Dopo il singolo Mon coeur, Béton Brut, il brano al piano è capace di tradurre in musica la memoria di un’emozione vissuta, catturando l’impressione di un ricordo, proprio come facevano i pittori impressionisti. 

Nato da un’ispirazione durante un viaggio a Manhattan e composto successivamente a Milano, Impression, Skyline è un’improvvisazione, semplice e immediata, in cui la parte pianistica si fonde con gli elementi elettronici in una sorta di schizzo, come a voler recuperare una malinconica emozione del passato.

Ad accompagnare il brano, anche questa volta, un videoclip in cui la musica e le geometrie dei luoghi dialogano tra loro in una danza di contrasti che si amplificano per poi fondersi, come nella musica di Dardust.

Dopo Les Arènes de Picasso di Parigi, iconico monumento dell’architettura postmodernista, presente in Mon coeur, Béton Brut, l’architettura brutalista di Viaduc de Montigny è protagonista del videoclip di Impression, Skyline, uno spazio fluttuante in cui l’artista viene assorbito dalla forma illusoria del Lac de la Sourderie diventando così il “Re del Castello”, in un gioco surreale che traduce, appunto, la natura effimera di un’emozione e del suo ricordo.