E’ morto Charlie Watts, leggendario batterista e cofondatore dei Rolling Stones

Mondo della musica in lutto. E’ morto Charlie Watts, leggendario batterista e cofondatore dei Rolling Stones.  Qualche settimana fa aveva fatto sapere che non avrebbe preso parte all’ultimo tour della band negli States a causa di un peggioramento delle sue condizioni.  Il musicista, 80 anni, aveva subito da poco un intervento chirurgico non meglio spiegato ai media. Era in convalescenza. Ieri la terribile notizia.

E’ morto pacificamente in un ospedale di Londra, circondato dalla sua famiglia. Charlie era un caro marito, padre e nonno e anche come membro dei Rolling Stones uno dei più grandi batteristi della sua generazione“, si legge sugli account ufficiali degli Stones.

Vestito sempre con abiti eleganti, pacato, riservato, amante del jazz, del design e dei cavalli, fedelissimo a Shirley Shepherd, che ha sposato nel 1964, era molto diverso dai suoi compagni, eppure era lui il cuore pulsante della band.

Watts era nato a Londra il 2 giugno 1941 e aveva iniziato a suonare la batteria a 14 anni. Non è stato il primo batterista del gruppo. Nel ’63 ha infatti preso il posto di Mick Avory. Da lì in poi ha scritto la storia della musica insieme a Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood, che chiedono rispetto in questo difficile momento.

(credits Instagram)