Ermal Meta, “Ci sono giorni in cui mi sento schiacciato dalle insicurezze di questo maledetto periodo… intanto scrivo”

Il suo ultimo album “Tribù Urbana” è uscito da meno di un anno, a novembre è arrivato a sorpresa il singolo “Milano non esiste” e presto potrebbe arrivare altra nuova musica di Ermal Meta. Il cantante riflette su Instagram su questo momento difficile che a volte lo butta giù, ma il bisogno di scrivere è più forte di tutto.

“Ci sono giorni in cui le incertezze le sento sotto pelle – fa sapere – Ci sono giorni in cui mi sento schiacciato dalle insicurezze di questo maledetto periodo. A volte mi sento l’unico, ma so che non è così. Chissà come sarà il futuro, chissà cosa saremo diventati quando questa pandemia sarà andata via. Chissà… Io aspetto e intanto scrivo. Parole, musica, paure, piccole felicità. Scrivo di me, scrivo di noi. Vi penso”.

Il post ha fatto il pieno di “Like” e di commenti. In tanti si sentono come lui, ma bisogna sempre guardare avanti e non perdere la speranza. Come gli fa notare più di qualcuno poi “per fortuna c’è la musica… che ci aiuta sempre”.

(credits Instagram)