Fedez: il singolo che anticipa “Disumano” è “Morire Morire”

Tra l’annuncio dell’uscita il 26 novembre di “Disumano”, il suo ultimo album, e la pubblicazione del primo singolo “Morire morire“, con il relativo video, Fedez ha fatto passare solo qualche giorno.

Ufficializzando la notizia via social, Fedez aveva svelato la cover, un’opera di Francesco Vezzoli, con due statue, una bianca e una nera, che mostrano il volto del rapper, mentre tenta di baciarsi e si rifiuta da solo.

Diffusa anche la tracklist, 20 tracce, tra le quali “Chiamami per nome” (con Francesca Michielin) e “Mille” (featuring Orietta Berti e Achille Lauro), oltre ai brani “Bimbi per strada” e “Meglio del cinema“.

Nel disco è presente anche “Vittoria“, dedicato alla secondogenita di Fedez e Chiara Ferragni nonché un brano che potrebbe richiamare le querele del rapper “Un giorno in pretura“.

Oltre alle collaborazioni note, presenti i feat. di Tedua, Dargen D’amico, Cara, Myss Keta, Crookers, Tananai e Speranza.

Per quanto riguarda “Morire Morire“, a mezzanotte è stato dato il primo assaggio via Instagram, con un estratto del video che accompagna la canzone.

Nel racconto per immagini, Fedez appare solo contro tutti, ripetendo una tematica che potrebbe essere il filo conduttore dell’intero album.

Il protagonista del video si fa picchiare per strada, si fa mettere la camicia di forza, accoltellare, sparare e c’è anche un Sindaco, con la fascia tricolore, che gli fa la pipì addosso.

Insomma, un racconto amaro della società con la violenza che regna sovrana, tanto a livello fisico che di idee, con un invito che ritorna però a “Morire, morire, morire Per quello che conta, per le proprie idee

Un atto di coraggio che vale come la migliore presa di coscienza.