Festival di Sanremo: Loredana Bertè guida la classifica parziale

Loredana Bertè con “Pazza” chiude al primo posto nella classifica provvisoria stilata dalla Sala Stampa. Alle sue spalle Angelina Mango e, a seguire, al terzo Annalisa, al quarto Diodato e al quinto Mahmood.

Grazie a tutta la stampa che mi ha regalato questo sogno! So che la classifica é parziale, ma ancora non ci credo. Vi amo” il commento della rocker che si è presentata sul palco con un look studiato per esaltare le gambe, indenni alla prova del tempo.

Già archiviata, quindi, la prima serata del Festival di Sanremo, co-condotta da Amadeus e Marco Mengoni, che ha tenuto incollati milioni di italiani e non solo.

L’auditel ha certificato un successo fatto da una media di ascolti di 10 milioni 561mila telespettatori con il 65.1% di share. La prima serata del Festival 2023 (in onda dalle 21.18 all’1.40) fece registrare in media 10 milioni 758mila telespettatori pari al 62.5% di share.

Il direttore artistico ha battuto se stesso, ottenendo un risultato migliore dell’anno scorso.

Marco Mengoni, vincitore della scorsa edizione, ha riproposto “Due vite” ed un medley trascinante a partire da “L’essenziale”, con cui vinse il primo Festival.

Tra i picchi della sua performance il “preserbacino”, un separatore per evitare baci in bocca tra ‘sconosciuti’. Il riferimento, tra le righe, è per il bacio di Rosa Chemical con Fedez dello scorso anno.

Ieri sera si sono esibiti tutti i 30 artisti in gara, a partire da Clara. Fiorella Mannoia si è esibita a piedi nudi, indossando un elegante abito bianco con pizzo.

Trascinante il rock di Loredana Bertè; La Sad ha acceso le luci sul tema del suicidio: “Non parlarne è un suicidio”, “Io so solo che non voglio più soffrire” e “La musica ci ha salvato la vita”.

Poi Angelina Mango con la sua “Noia” (tutt’altro che noiosa); Alessandra Amoroso con un brano autobiografico; Annalisa, tra le favorite per i bookmakers, i The Kolors con una canzone che è già tormentone. Big Mama ha portato la body positivity all’Ariston.

Tra gli ospiti, Zatlan Ibrahimovic, segretissimo fino alla fine, e la sciatrice e campionessa del mondo Federica Brignone. “Sciare è musica, e tanta adrenalina”, ha detto.

Commosso il ricordo di Giogiò Cutulo, il 24enne musicista ucciso durante una rissa per uno scooter parcheggiato male, nel napoletano, da parte di mamma Daniela: ”Proprio perché l’amore è il contrario della morte – ha detto – tu stasera vivi grazie alla musica”.

Non delude le aspettative Fiorello. “Ama pensati libero… È l’ultimo”, lo striscione mostrato, a richiamare lo slogan di Chiara Ferragni dell’anno scorso.