Francesco Sarcina: il libro “Nel mezzo” sta per uscire … intanto lo canta

L’uscita in libreria del primo libro di Francesco Sarcina, frontman de Le Vibrazioni è annunciata per il 16 febbraio.

Dal titolo Nel mezzo, aveva detto l’autore su Instagram è “il libro con cui ho deciso di raccontare la mia storia. Nel momento stesso in cui ho pensato di farlo, ho capito che avrei dovuto dire tutto, non tralasciare nulla, insomma vuotare il sacco

Per riempire l’attesa, però, Sarcina ha pensato di affidarsi alla musica. Su un post spiega cosa intende fare.

“… pensavo, ma se invece di fare la solita playlist e condividerla, le suonassi io le canzoni che in quale modo sono legate al mood di “Nel mezzo”? Forse chi mi segue lo troverebbe più interessante e io sicuro mi divertirei di più“.

Detto fatto, l’idea da lanciare è un format inedito

È nata così l’idea di “From The Loft – Nel mezzo Session” – scrive ancora Sarcina – Ho iniziato con “Bésame mucho” e nei prossimi giorni vi suonerò altri brani che per il loro significato sono legati al libro, e quindi alla mia vita“. 

E’ un modo per riempire l’attesa di un testo che si preannuncia interessante, del quale ha firmato la prefazione J-Ax e che racconta dall’infanzia nella periferia milanese, all’amore per le donne, al rock, agli eccessi, alla fama.

Tra le anticipazioni, le parole con cui si apre il romanzo autobiografico:

“Nella mia vita non ho mai voluto né ordine, né disciplina. L’unico ordine che ho conosciuto è quello dei miei pezzi durante i concerti, e l’unica cosa che mi può imporre disciplina è la mia chitarra.

Quando mi parla e mi dice che devo stringerla più forte, che devo suonarla finché non sento le ossa delle dita che si piegano, che devo insistere e insistere, che la devo accompagnare con le parole giuste e venerarla, perché lei è lì per me, e io sono lì per lei.

Questa è la mia unica disciplina, la mia sola religione. E quando suoni con me, devi seguire la stessa fede. E basta, non ti chiedo altro.

Per il resto per me puoi fare quello che vuoi. Scopa chi vuoi, fatti di quello che vuoi. E non perderti niente di quello che sta nel mezzo”