Gianni Morandi: “L’allegria” mi ha conquistato subito

Da tempo chiedevo un pezzo a Lorenzo sono un suo grande fan e mi sarebbe piaciuta una canzone fresca, vitale, un po’ come Ragazzo Fortunato o Penso positivo.

Lorenzo è un artista unico, innovativo, sempre avanti. Quando ho avuto l’incidente in giardino con il fuoco, bruciando le sterpaglie, ci siamo sentiti dall’ospedale ed è sempre stato molto affettuoso con me.

Poi nei giorni della ripresa mi ha detto ‘Gianni ho avuto un’idea, non mi sono dimenticato’ e mi ha mandato L’allegria che mi ha conquistato subito perché è travolgente e completamente diversa da tutto quello ho fatto.

Un bellissimo regalo che a tutti e due è sembrato perfetto proprio per questo momento!”.

E’ quanto ha detto Gianni Morandi, durante la prima conferenza stampa musicale realizzata dal vivo e senza mascherine.

L’occasione per tornare in pubblico per la prima volta dopo l’incidente che ha interessato le mani e provocato ustioni su tutto il corpo.

Nel corso della presentazione Morandi ha parlato del successo de L’allegria, la canzone prodotta da Rick Rubin e lo stesso Jovanotti, uscita l’11 giugno a tre mesi esatti dall’incidente dell’11 marzo scorso.

E’ una scarica di energia pura, è un’iniezione di buon umore. È molto più di un tormentone, è l’inno della ripartenza, finalmente col sorriso sulle labbra.

Parlando della genesi del pezzo, è stato detto che sabato 5 giugno Morandi e Jovanotti hanno dato l’ok al pezzo. Lunedì 7 erano insieme al Pinaxa Studio di Milano e venerdì 11 giugno L’allegria era già disponibile su tutte le piattaforme e in tutte le radio.

Non “a sorpresa”, come spesso si tende a definire le recenti uscite discografiche, ma con una corsa all’ultimo respiro da tanta che era la voglia di condividere la gioia di questa canzone che segna a tutti gli effetti la spinta per ripartire di Gianni, di Lorenzo, e di tutto il nostro Paese.

Il singolo è il ritorno alla discografia dell’“eterno ragazzo” di Monghidoro dopo 4 anni.

A poche ore dall’uscita L’allegria aveva già scatenato tutti e ha già spopolato sui social con l’hashtag #UnCalcioERipartire, il verso della canzone che fin da subito ha assunto un significato profondo e corale per tutti, perché L’allegria è una cosa seria. 

Ho sempre pensato a Gianni come a una specie di “garante” artistico del carattere migliore degli Italiani, quello positivo, indomito, capace di reinventarsi, talentuoso, romantico, poetico e lavoratore.

Quando ci siamo parlati dopo l’incidente ho iniziato a pensare a una canzone e riascoltando il demo de L’allegria mi è sembrata giusta perché parlava di lui, ma aveva dentro qualcosa su quello che lui incarna nel suo essere Gianni Morandi. Era il momento perfetto per farla uscire! ha dichiarato Lorenzo.

Ho pensato che cantata da Morandi, che non è prestato al rock and roll ma lo è veramente e da sempre, avrebbe preso ancora più forza che se gli avessi proposto un duetto!

Morandi è Morandi, lui è più di un duetto, lui contiene nella sua voce milioni di Italiani e italiane. Uscire oggi, con questo strano sentimento che accompagna le nostre vite, con questa bella allegria che accompagna queste nostre prime uscite e con una innegabile necessaria speranza nel fatto che il peggio sia passato”

Al centro di tutta la canzone una voglia irrefrenabile di leggerezza per un nuovo inizio in cui è vietato sentirsi stanchi e tristi. Un auspicio, ma anche una spinta a ripartire e come canta Morandi nel ritornello, arrangiato a mo’ di mantra salvifico del buonumore “Quant’è bella l’allegria devo ricordarmelo / ho bisogno di allegria non dimenticarmelo”.

Recentemente scelto da Sky per accompagnare le partite di calcio della nostra nazionale, L’allegria in soli 10 giorni è già una hit. Un brano che a 50 anni da Occhi di ragazza, ha conquistato tutte le generazioni e tanti amici e colleghi che hanno commentato o condiviso il brano sui propri canali.

L’allegria si è anche affermato su Tik Tok dove Morandi per gioco ha aperto un profilo ufficiale che nel giro di tre giorni ha superato i 100 mila follower.