I Maneskin si sono sposati…

Per celebrare l’uscita dell’album “Rush!” i Maneskin sono convolati a nozze a Palazzo Brancaccio (Roma). Ad officiare la cerimonia, rigorosamente in inglese, Alessandro Michele, grande amico dei ragazzi. Damiano, Victoria, Thomas e Ethan, di bianco vestiti, si sono giurati “unione” eterna nel nome del rock and roll. 


Tra gli ospiti anche Baz Luhrmann, Fedez, Manuel Agnelli, Machine Gun Kelly, Dybala, Sabrina Impacciatore, Paolo Sorrentino, Fletcher Donohue, Benedetta Porcaroli, Cathy La Torre, Floria Sigismondi.

“Rush!” è un concentrato di energia, inciso fra Los Angeles, Tokyo e l’Italia, in omaggio alla carriera internazionale che i quattro ragazzi romani hanno intrapreso dopo la vittoria all’Eurovision, in un 2021 che ormai sembra tanto lontano.

Diciassette tracce di cui sei già note: le iper-rock “Supermodel” e “Gasoline” (storia di un piromane in riferimento alla guerra in Ucraina: “lo ripetiamo anche se a qualcuno non piace, fuck Putin” aveva detto Damiano durante il concerto al Circo Massimo), “Mamma mia”, “La Fine” (in italiano) e la struggente ballad “The loneliest” e “Gossip” con Tom Morello, appena uscita.

Le altre undici canzoni descrivono un viaggio in un continente sognato, sconosciuto e magari, visto da vicino, anche pieno di spine, quello del successo planetario. Un mondo ormai lontano dal mondo italico dei primi due album.

(credits Instagram)