“Una Nessuna Centomila” donerà 200mila euro a CADMI

Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, Laura Pausini, hanno scelto di donare 200mila euro dei ricavi derivanti dal progetto “Una Nessuna Centomila” a favore del centro antiviolenza CADMI – Casa di accoglienza delle donne maltrattate.

CADMI, la prima casa per donne maltrattate, Centro Antiviolenza, è nata in Italia, nel 1986.

Da allora rappresenta il punto di riferimento per tutte le donne che subiscono violenza, sia essa fisica, psicologica, sessuale, economica o stalking. E’ anche socia fondatrice della Rete nazionale antiviolenza D.i.Re, Donne in Rete contro la violenza.

Nel corso degli anni, il lavoro di CADMI ha messo in luce, analizzato e affrontato il fenomeno della violenza contro le donne. Le donne affiancate nei loro percorsi di uscita dalla violenza sono state più d 30.000.

A questi sono seguiti interventi e progetti per cambiare la vita delle donne e affrontare la violenza nelle relazioni private e sociali.

“Una Nessuna Centomila”, voluto da Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, Laura Pausini, sarà il più grande evento musicale contro la violenza di genere.

Previsto l’11 giugno 2022 alla RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo), nasce per dare un aiuto concreto ai centri e alle organizzazioni che sostengono e supportano le donne che vivono in situazioni di disagio a causa della violenza.

I proventi del concerto verranno erogati a strutture selezionate sulla base di criteri di trasparenza e tracciabilità, strutture in grado di fornire un supporto solido e duraturo alle vittime e garantire e assicurare la sostenibilità nel tempo delle attività da loro realizzate.

Per sostenere una causa così importante, ciascuna delle 7 artiste, si alternerà sul palco della RCF Arena con la propria band, invitando un collega, uomo, ad esibirsi insieme per lanciare un messaggio univoco, che unisca uomini e donne nella battaglia contro la violenza di genere. 

Gli utilizzi di tutte le risorse economiche raccolte nell’ambito del progetto – sottolinea una nota – verranno rendicontati e comunicati nella totale trasparenza.