J-Ax: ecco “Surreale”, l’album con canzoni diverse una dall’altra

Questo non è un concept album ma sono canzoni diverse una dall’altra. Ho seguito varie direzioni, quasi in maniera schizofrenica!“.

Così J-Ax parla del suo nuovo progetto discografico, dal titolo “Surreale”, pubblicato venerdì 27 agosto.

L’album è composto da 11 tracce di cui fanno parte anche Voglio la mamma e la hit Salsa con Jake La Furia.

Nove, quindi, gli inediti dei quali Un Tera di felicità in duetto con Ermal Meta, Che classe con Francesco Sarcina e Canzone country con Federica Abbate.

Doveva essere un disco senza featuring – ha spiegato, tra l’altro, J-Ax – sono tutti capitati. Il feat. con Ermal Meta è nato da un’idea che mi aveva mandato lui. Quello con Francesco Sarcina è nato perché ho scritto la prefazione al suo libro. Con Federica spesso scriviamo insieme, e lei compone la linea melodica e poi fa il provino. Mi era piaciuta la sua voce ed è nato così. È un pezzo divertente, un new country“.

A proposito del titolo “si intitola Surreale – ha raccontato in una recente intervista – perché è stato fatto ‘su Reale’, il mio precedente album. I pezzi sono così diversi l’uno dall’altro che sembra surreale li abbia messi insieme in un solo disco nato, peraltro, in un periodo surreale. Con il secondo lockdown ho avuto tanto tempo e così è nato un album intero

Un prodotto nel quale J-Ax gioca e miscela diversi ritmi e sonorità, oltre al rap e al rock, sono presenti contaminazioni pop, country, reggaeton e soul motown.

Nella tracklist brani interessanti come Skit, incentrato sulla figura dell’hater, Amo l’odio, Sono un fan, che racconta il rapper e le sue passioni mediate riferimenti e citazioni provenienti dalla tradizione italiana.

Ed ancora Stronzy, per ribaltatare il buonismo da pandemia, Voglio la mamma, che racconta la paura di lasciare il figlio orfano.

Il progetto “Surreale” è comunque composito, perché si affianca a “J-Axonville“, album punk rock che l’artista si è autoprodotto con la collaborazione del musicista Marco “The Hammer” Arata e ha distribuito gratuitamente a tutti gli amici.

In occasione dei 49 anni di J-Ax, è anche il seguito migliore per “ReALe” (2020) e secondo capitolo da solista dopo la collaborazione con Fedez in Comunisti Col Rolex (2017).

Per quanto riguarda l’incontro diretto con il pubblico, comunque, a dispetto di quanto stanno sperimentando molti colleghi, J-Ax precisa “tornerò a fare concerti quando sarò sicuro di poterlo fare in sicurezza, quando ci saranno delle regole che permettano di far stare in piedi la gente. In parole semplici: quando questa situazione sarà risolta“.