L’Italia in vetta all’Europa della musica con i Maneskin

Dopo 31 anni l’Italia torna alla vittoria all’Eurovision Song Contest.

Lo fa con i Maneskin e la loro Zitti e buoni – già incoronata al Festival di Sanremo 2021 – insignita anche del premio come miglior testo e fin da subito messa sul gradino più alto del podio dai bookmakers.

Prima del quartetto capitolino a vincere la competizione europea erano stati Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990.

Il rock’ n’roll non muore mai. Stasera abbiamo fatto la storia. Vi vogliamo bene” hanno scritto i Maneskin sul loro Instagram ufficiale dopo la vittoria

https://www.instagram.com/p/CPMdr07DPiq/

Determinante ai fini della classifica il televoto, che ha ribaltato il giudizio delle giuria di qualità, che aveva preferito la Svizzera seguita da Francia e Malta.

Solo quinto il gruppo italiano, che però, essendo il più votato in assoluto da casa (318 punti, unici a superare quota trecento) con 524 voti. Al secondo posto Francia e poi Svizzera. 

All’Ahoy Arena di Rotterdam, con 3500 spettatori finalmente in presenza, è andato in scena il classico spettacolo dell’Eurovision, con grande spiegamento di mezzi per scenografie ad effetto, anche se alla fine i primi tre classificati sono tra coloro che hanno puntato tutto sulla musica con pochi aiuti di contorno.

Ora l’organizzazione della prossima edizione spetterà all’Italia.

Credits – Instagram