Sanremo: Amadeus, Festival senza pubblico ma riaprano teatri e cinema

E’ un appello alla riapertura di teatri e cinema quello lanciato da Amadeus.

Il conduttore e direttore artistico dell’edizione 2021 del Festival si è detto “consapevole di quello che tutti stiamo passando” e della necessità di “fare Sanremo con platea vuota“.

Ma non basta, perché la vera emergenza è riaprire cinema, teatri e club per proiezioni, spettacoli e concerti.

Intervistato da un programma televisivo ha sottolineato “se chiudere l’Ariston può servire a riaprire teatri e cinema siamo felicissimi, perché vanno riaperti“.

Noi proviamo a fare il Festival anche senza pubblico, il nostro entusiasmo è sapere che tante persone a casa ci seguono – ha spiegato.

“Dobbiamo stare attenti, c’è un protocollo severissimo, ma dobbiamo trovare un equilibrio tra combattere la pandemia e tornare a vivere”

Soprattutto, ha aggiunto “non fermare la musica credo sia fondamentale. Per questo faremo cinque serate in modo insolito ma con lo stesso entusiasmo di sempre“.

I protagonisti della scena musicale italiana hanno raccolto l’appello, chiedendo uno spazio durante il Festival, da concordare con l’organizzazione, per fare conoscere le condizioni dello spettacolo dal vivo.

Artisti, festival, contest, produttori, club, editori, autori, musicisti, tecnici vorrebbero avanzare le richieste necessarie per il sostegno immediato di un comparto che occupa oltre 300 mila persone.

Ad esserne sollecitato il rilancio urgente anche con un collegamento esterno durante la kermesse, prima che si rischi la chiusura al 50% delle sue attività e il restante venga acquisito da multinazionali.