Vasco ricorda De André , “mi ha aperto il mondo della poesia e della provocazione artistica”

La prima volta che ho ascoltato Fabrizio De André mi si è aperto un Mondo. Il mondo della poesia e della provocazione artistica. Da quel momento non sono più state solo canzonette… Ed è nato il mio grande amore e passione per la Canzone d’Autore. W Faber”. Con queste parole e con una serie di foto dove c’è anche Dori Ghezzi, Vasco Rossi ha ricordato il grande cantautore nel giorno della sua scomparsa.

Il rocker di Zocca ricorda spesso De Andrè, che gli è stato vicino in momenti molto particolari. “Quando sei in difficoltà gli amici che si ricordano di te sono sempre pochi!!”, ha scritto qualche tempo fa riportando anche alcune parole di Dori. “Caro Vasco, ti ricordi quando ci siamo conosciuti?…. ricordo nel 1980, a Bologna, durante una serata benefica a favore dei terremotati irpini. A dire il vero, sembrava che il terremoto avesse travolto anche te, e la tua espressione chiedeva soccorso. Fabrizio e io avevamo già avuto modo prima d’allora di ascoltarti e ammirarti, certi di trovarci di fronte a un indiscutibile talento. E allora… come tu hai detto: “Mi hanno telefonato Fabrizio e Dori e sono venuti a trovarmi a casa mia in un momento in cui ero visto generalmente male. È stato un rapporto non di frequentazione continua ma veramente di affetto: va detto che mi hanno voluto bene in un momento in cui non mi voleva nessuno”.

Fabrizio De André ammirava davvero molto Vasco e lo considerava l’unico credibile nel ruolo di rocker in Italia. L’unico ad essere riuscito a portare la canzone d’autore nel rock“.

(credits Instagram)