Vasco Rossi auspica per il 2022 “Un respiro in più”

Sceglie un video dove si mostra in un “magico” cambio di occhiali, Vasco Rossi, che torna sui social nel primo lunedì di gennaio con le parole della sua “Un respiro in più“.

Quando avrai Constatato che esistere È soltanto Un respiro in più” scrive Vasco e la frase è quanto mai di buon augurio per l’intero 2022.

Un respiro in più è uno di quei pezzi che ho scritto con la chitarra nelle notti insonni nel 2011 aveva sottolineato presentando il brano – È una canzone molto introspettiva.. Quando capisci che esistere è soltanto un respiro in più…

Mi sono accorto che si sta poco tempo col respiro dentro – aveva aggiunto il rocker – Si sta molto più tempo senza respiro. È una pausa che potrebbe anche finire lì”.

E invece no… È un respiro in più. La vita è un respiro in più. E quando avrai capito queste cose sarai capace di morire per nascere in una nuova condizione mentale – la morale della riflessione, che poi è anche la morale del brano – Non intendo morire e poi risorgere. ….Io sono morto e poi risorto”.

Frasi che suonano beneauguranti come è d’obbligo in questi giorni e, a dirla tutta molto “interessanti”, come lo stesso artista aveva sottolineato appena un giorno fa.

Che tu possa vivere in tempi interessanti, un proverbio immaginario cinese sentenziava così e più volte nella storia questa frase ha avuto risvolti particolari, ora minacciosi ora favorevoli, molto dipendeva da chi e come si leggeva questa frase. Ma stiamo davvero vivendo in tempi interessanti?

Che tu possa vivere tempi interessanti – conclude Vasco – è una visione cinese, perché  nella loro prospettiva, interessante è sempre sinonimo di complessità”.

Non c’è auguro più bello … Per vivere l’interessante oggi, non si deve paura di scoprire la complessità, perché esistere è sempre rincorrere senza paura il proprio “respiro in più”.