Vasco Rossi querela gli haters, i risarcimenti andranno in beneficenza

Vasco Rossi è passato dalle parole ai fatti, ha deciso di querelare tutti gli “squilibrati, negazionisti, terrapiattisti, complottisti e socialmentecatti vari” che quotidianamente lo attaccano sulla questione covid e mascherina. I risarcimenti andranno in beneficenza.

“Io la mascherina la metto anche sulle mani !!? e pretendo che la indossino tutti quelli che per qualsiasi motivo mi avvicinano. Gli altri facciano come credono… Ho provveduto a querelare un paio di farabutti che diffondono notizie false e diffamatorie nei miei confronti… sarà la giustizia a fargli pagare il conto…se saranno in grado di farlo..in ogni caso sarà tutto devoluto in beneficenza”, ha fatto sapere via social.

https://www.instagram.com/p/CEmJLOah6n3/

In questi mesi il Blasco ha spesso invitato tutti a seguire le norme di sicurezza per evitare la diffusione del Coronavirus, a partire proprio dall’uso della mascherina. In tanti lo hanno appoggiato, ma non sono mancati gli attacchi da parte dei negazionisti e di quelli che vedono chissà quale complotto dietro la pandemia. Adesso il rocker di Zocca ha deciso di darci un taglio e ribadito ancora una volta la sua posizione in merito.

Vasco, poco fa, è tornato anche a parlare di musica e di un momento importante della sua carriera: “Il video di “Gli Angeli”, girato e diretto da Roman Polanski, è il primo videoclip della storia a essere presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, nel settembre 1996”.

https://www.instagram.com/p/CEoEMWJhwOd/

(credits Instagram)