Vasco Rossi ricorda Fabrizio De André, “Viva Faber! Sempre in direzione ostinata e contraria!!!”.

L’11 gennaio del 1999 ci lasciava il grande Fabrizio De André e Vasco Rossi gli ha dedicato un pensiero su Instagram postando anche una loro storica foto insieme. “De André con la sua feroce ironia mi ha aperto un mondo nuovo – ha scritto il Blasco – È stata una rivoluzione nella testa. Le sue canzoni muovevano la coscienza, il cervello, ti facevano pensare… erano una denuncia nei confronti dei benpensanti e perbenisti comodi”. “Viva Faber! Sempre in direzione ostinata e contraria!!!“, conclude citando “Smisurata preghiera”, l’ultima canzone registrata da De André. E con le stesse parole ha definito più volte anche il suo ultimo album Siamo qui”.

Il rocker di Zoccca ha pubblicato anche un pezzo di un’intervista in cui Dori Ghezzi parla proprio del loro rapporto: “al di là dell’aspetto artistico molto interessante credo che Fabrizio e Vasco si siano capiti proprio anche sul piano umano”.

A febbraio del 2021, nel giorno in cui De André avrebbe compiuto 81 anni, Vasco aveva invece scritto “Quando sei in difficoltà gli amici che si ricordano di te sono sempre pochi!!” e riportato alcune parole di Dori. “Caro Vasco, ti ricordi quando ci siamo conosciuti?…. ricordo nel 1980, a Bologna, durante una serata benefica a favore dei terremotati irpini. A dire il vero, sembrava che il terremoto avesse travolto anche te, e la tua espressione chiedeva soccorso. Fabrizio e io avevamo già avuto modo prima d’allora di ascoltarti e ammirarti, certi di trovarci di fronte a un indiscutibile talento. E allora… come tu hai detto: “Mi hanno telefonato Fabrizio e Dori e sono venuti a trovarmi a casa mia in un momento in cui ero visto generalmente male. È stato un rapporto non di frequentazione continua ma veramente di affetto: va detto che mi hanno voluto bene in un momento in cui non mi voleva nessuno”.