Vasco Rossi ricorda il suo “Vivere o niente” … dopo 10 anni è ancora così!

Sono passati 10 anni dalla pubblicazione dell’album “Vivere o niente” di Vasco Rossi e oggi l’artista, in un lungo post, ha ricordato la circostanza.

A colpire i follower – oltre 10mila like in meno di un’ora – la coerenza del Blasco che allora, come oggi, ribadisce la sua filosofia di vita.

Io credo che Vivere significhi trovare e dare (quasi ogni giorno!) un senso a se stessi e al mondo” scrive l’artista.

Quando un individuo non può più credere all’esistenza di una divinità superiore e creatrice di tutte le cose – aggiunge l’artista, a ribadire la visione illuminista del ‘cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me’ – è costretto a cercare un senso dentro di sé per immetterlo poi nel mondo, nella speranza ma anche nella probabilità di renderlo migliore, anche se solo di un poco”.

C’è chi scrive: “Vivere o niente, non esistono mezze misure. Quando non riusciamo a dare una risposta ai nostri interrogativi, possiamo darCI un senso, trovandolo in noi stessi” ed ancora “Credere nell’Uomo! Non è facile però, è tutto“.

Vivere o Niente – si legge ancora – e’ un album che cerca di dare delle risposte. E’ un album che attraversa l’ Anima

Ripercorrendone la storia, l’autore spiega 29.03.2011 – 29.03.2021
10 anni dall’uscita dell’album “Vivere o niente”!!”

Composto di 12 inediti più una ghost-track originale “Mary Louise”, registrato nei periodi di tempo libero tra due tour importanti: quello del 2008, nei principali stadi italiani, e quello del 2009 e del 2010, itinerante per l’Europa e totalmente Indoor, è stato l’album più venduto dell’anno“.