Clown&Clown Festival 2020: edizione extra-ordinaria che parla di “bellezza” e Radio Subasio c’è

Dal 2005, Clown&Clown di Monte San Giusto (MC), Festival internazionale di clownerie e clownterapia è un appuntamento immancabile.

Anche nel 2020 non poteva essere diversamente e l’organizzazione ha scelto di esserci con una edizione extra-ordinaria anche nelle date – da giovedì 1° ottobre a domenica 4 ottobre – e un format rivisitato.

Una decisione coraggiosa, dettata dai valori su cui si fonda il Festival, come la resilienza, la condivisione e il sorriso, appoggiata anche da Radio Subasio che per la terza volta ha voluto essere la radio ufficiale dell’evento.

Questo allestimento – il sedicesimo – parlerà di bellezza, perché è la ragione d’essere del Festival stesso.

Il Clown pratica bellezza e nel farlo ne diventa egli stesso un manifesto, perché la bellezza è atteggiamento e allenamento: bisogna andare oltre la superficie, fare i conti con le proprie debolezze e con le differenze dell’altro.

Nella Città del Sorriso, sottolineano i curatori, la bellezza non si guarda soltanto: con un naso rosso i sensi si amplificano e la bellezza si annusa, si ascolta, si tocca…

Certe emozioni… non si spengono!#clowneclown #clowneclownfestival #cittadelsorriso

Posted by Clown&Clown Festival – Monte San Giusto Città del Sorriso on Monday, 28 September 2020

Per ovvie ragioni, il format del Clown&Clown Festival non è quello che il pubblico ha imparato a conoscere e ad amare, ma le emozioni lo saranno.

Un programma concentrato, che però non tralascia nessuno degli elementi distintivi: spettacoli circensi e di clownerie, appuntamenti dedicati alla dimensione sociale, senza dimenticare la formazione rivolta alle scuole e la clownterapia con i corsi FNC.

La parte formativa, con workshop, convegni e conferenze si svolgerà online e sarà accessibile attraverso registrazione sul sito del Festival.

La parte dedicata a spettacoli ed eventi si svolgerà in Piazza Aldo Moro, sotto lo sguardo dell’enorme naso rosso allestito sul campanile della Città. Tutti gli eventi saranno a numero limitato e accessibili solo su prenotazione attraverso il circuito ciaotickets.

Messi in pausa, invece, i grandi eventi di piazza che il Festival organizza di solito e la chiusura si svolgerà con una nuova formula, per mettere in sicurezza pubblico ed operatori.

Per questa edizione, l’Ente Clown&Clown ha rinunciato anche all’imponente opera di arredo urbano, che trasforma Monte San Giusto nella Città del Sorriso, invadendo e colorando spazi pubblici e privati. Un sacrificio necessario per evitare assembramenti e garantire il rispetto delle norme igienico-sanitarie.

L’Ente Clown&Clown non ha mai smesso né di credere né di lavorare a questa sedicesima edizionesi legge in una notae ha cercato percorsi alternativi per dare un segnale di speranza all’immenso pubblico del Festival che, ora più che mai, ha bisogno di riconoscersi come una comunità allargata e unita intorno a piccoli atti e segni di bellezza da cui ripartire“.