I Primi d’Italia della ripartenza sono ancora insieme a Radio Subasio

Buonissimi e in sicurezza tornano “I Primi d’Italia” a Foligno dal 23 al 26 settembre e, per ripartire insieme, c’è anche Radio Subasio, radio ufficiale dell’appuntamento di riferimento nazionale!

Dopo un anno di stop la kermesse è pronta al rilancio: programma ricco con tantissimi eventi, degustazioni, produzioni di eccellenza e mostre mercato.

La 22esima edizione, quindi, si preannuncia ricca, gustosa e … sicura. Infatti, come già accade per il settore della ristorazione, per l’accesso al festival sarà obbligatorio il Green Pass.

Le degustazioni e gli appuntamenti, infatti, sono stati pensati per una partecipazione in linea con le necessità di sicurezza che l’organizzazione ha condiviso con le Istituzioni.

Il presidente di Confcommercio Umbria, Giorgio Mencaroni, durante la conferenza stampa di presentazione ha evidenziato come “I Primi d’Italia” rappresentino uno dei “primi eventi aperti al grande pubblico in Umbria da quando è iniziata la pandemia e per questo è molto importante che vengano rispettati i protocolli di sicurezza da parte dell’organizzazione e dei visitatori.

L’auspicio è riuscire a riaprire l’Umbria grazie a eventi che, come I Primi, riescano ad attirare turisti promuovendo i nostri migliori prodotti”.

Entrando nel vivo del Programma, la qualità della pasta artigianale italiana, con tanti piccoli e grandi pastifici d’eccellenza, sarà protagonista della Boutique della Pasta in piazza della Repubblica.

A Palazzo Trinci, invece, spazio a Cooking Show e Food Talk con un appuntamento speciale il 25 settembre con il panel “Verità e falsi miti sulla pasta” con esperti, nutrizionisti e produttori innovativi.

Spazio poi alle cene con gli chef stellati, Katia Maccari e Gianfranco Pascucci, e la cena speciale “Ispirazioni Gourmet: metti una sera a cena con chef Paolo Trippini”, ambasciatore del gusto e impegnato da anni nella valorizzazione delle biodiversità locali.

Confermata la formula delle Food Experience: alla Taverna del Rione Ammanniti si potrà partecipare a dimostrazioni di cucina interattiva con noti chef e personaggi d’eccezione.

Ci saranno anche I Primi Junior con una formula digitale coinvolgente.

Come ogni anno, la rassegna si aprirà con un’anteprima che quest’anno, visti i 700 anni dalla morte di Dante e il forte legame con Foligno del Sommo Poeta, porterà in tavola le ricette della Divina Commedia.

Il 22 settembre ci sarà la “Cena Dantesca” con chef Shady che ha recuperato i piatti raccontati da Dante e li ha riportati in tavola ai giorni nostri dividendoli nei tre Canti.