Chiara Ferragni al Memoriale della Shoah a Milano con Liliana Segre, “Diciamo no all’indifferenza”

Liliana Segre e Chiara Ferragni, dopo diverse telefonate e un incontro a casa della senatrice, sono andate insieme al Memoriale della Shoah a Milano. “Un luogo del quale non conoscevo nulla… ascoltare dalla voce di Liliana la storia di chi è stato perseguitato in questo luogo a pochi passi da casa mi ha fatto soffrire e soprattutto riflettere”, ha scritto l’influencer sui social dove ha postato anche diversi scatti.

Ho capito quanto le persecuzioni che spesso pensiamo siano lontane da noi nel tempo e nella geografia, si siano invece consumate sotto casa nostra – continua nel post – sotto gli occhi indifferenti di molti nostri concittadini. In questo luogo ho imparato quanto restare indifferenti all’odio e alla violenza, sia a suo modo un gesto ulteriore di violenza e odio. Oggi voglio condividere questa mia esperienza invitando tutti a visitare il @MemorialeDellaShoah a Milano (in Stazione Centrale) per vedere, pensare, agire. Grazie a Liliana che da donna a donna mi ha dato una lezione di vita, di umanità e di attivismo. Diciamo no all’indifferenza”.

A maggio la Segre, durante una visita in via Ferrante Aporti, dove si trovano i binari interrati dai quali partivano i treni per i campi di Auschwitz-Birkenau, aveva detto che le sarebbe piaciuto incontrare Chiara per un motivo ben preciso: far in modo che i giovani non dimentichino mai quello che è successo. “Mi piacerebbe molto incontrarla e invitarla a visitare con me il Memoriale della Shoah“, aveva fatto sapere la 91enne, sopravvissuta alla deportazione e testimone all’Olocausto. La Ferragni è seguita da milioni di persone, soprattutto ragazzi che andrebbero sensibilizzati su questo tema. “ Se venisse molti adolescenti si interesserebbero a questo argomento e verrebbero qui a vedere quel che è successo a me e a tanti altri, fra cui i tanti che non sono mai tornati dal viaggio verso l’orrore“, aveva concluso la Segre.

Chiara, da sempre impegnata su diversi temi di importanza sociale, non si è certo tirata indietro, anzi si è messa subito a disposizione come è avvenuto per altre occasioni. E adesso che è successo speriamo che il messaggio arrivi forte e chiaro a tutti.

(credits Instagram)